Una nuova serie a fumetti

L’idea più o meno è questa: ci sono quattro supereroi, ciascuno con un proprio superpotere. In ogni episodio uno di loro deve sgominare il male, scontrandosi però contro ostacoli che lo pongono dinanzi ad una scelta dolorosissima e non priva di conseguenze per l’umanità.
Per esempio: l’arcinemico Kollokament minaccia di radere al suolo una cittadina della west coast, annientandone l’ignara popolazione se entro un’ora non gli sarà dato ciò che vuole; nello stesso momento, il cattivissimo MacGuffin minaccia di diffondere un virus nelle Highlands scozzesi destinato a mietere più o meno lo stesso numero di vittime.
Il nostro supereroe non può salvare entrambe le popolazioni, è costretto perciò a sacrificare delle vite innocenti a scapito di altre ugualmente incolpevoli. Deve allora valutare i pro e i contro di ciascuna scelta.
Giunti al massimo del pathos, l’episodio si può concludere in due modi:
– pensando pensando, perdendo tempo perdendo tempo, s’è fatto tardi e non riesce a fare nessuna delle due cose; così, quando ormai manca poco ai tragici epiloghi, il nostro supereroe se ne va un poco su facebook, che cazzo deve fare…
– valuta i pro e i contro da una parte, valuta i pro e i contro dall’altra; poi valuta i contro da una parte, valuta i contro dall’altra; poi considera perché il primo contro è più accettabile del secondo, poi viceversa: alla fine si convince che non è la fine del mondo manco tutti e due i contro messi assieme, si ricorda che l’avevano chiamato per una partita a calcetto, prepara il borsone e se ne va a giocare.
Fine dell’episodio.

Annunci