Il gemello segreto di Ferzan Ozpetek

ozpetekLa cosa che proprio non sopporto delle code all’ufficio postale è le persone che fanno la fila, o per meglio dire, quelli che si lamentano durante l’attesa: qualunquisti, invidiosi, sostanzialmente ignoranti, sfogano la miseria delle loro esistenze apostrofando quei poveri impiegati agli sportelli già costretti a svolgere un lavoro monotono, poco appagante e che li obbliga ad avere a che fare tutti i giorni con un’umanità che io non riesco a reggere nemmeno una volta all’anno.
Insomma, oggi pensavo questo mentre facevo la fila. E pensavo pure un’altra cosa: Ferzan Ozpetek secondo me ha un gemello siamese, Nazref, a cui era unito alla nascita dall’area del cervello che elabora il gusto estetico, poi assegnato al secondo al momento della separazione.
Cinquant’anni dopo Ferzan è diventato un noto regista, Nazref è invece un critico cinematografico e nelle sue recensioni fa una merda i film del fratello.

Annunci