Acquirenti Salernitana cercansi /3

Egregio presidente della GlaxoSmithKline, diciamocela tutta, l’essere una multinazionale farmaceutica e la persistente propaganda antivaccini non mettono senz’altro in buona luce l’azienda che lei presiede. Ci vorrebbe qualche idea che vi renda più simpatici agli occhi dell’opinione pubblica, a maggior ragione quando in Italia saremo finalmente riusciti a far precipitare ogni tasso di copertura vaccinale […]

Acquirenti Salernitana cercansi /2

As-salamu ‘alaykum, eredi al-Baghdadi. Visto che ultimamente non è che le cose stiano andando molto bene al califfato, vorrei suggerirvi di destinare meno risorse alla jihad e diversificare, al contempo, i vostri investimenti. Peraltro, dopo la recente scomparsa di vostro padre, credo che abbiate pure bisogno di qualche distrazione e potreste cogliere due piccioni con […]

Acquirenti Salernitana cercansi /1

Caro Silvio Berlusconi, nonostante i successi alle recenti amministrative e la rinnovata fiducia con la quale puoi guardare alle prossime elezioni politiche, io so che dentro di te senti maturare spaventosamente un vuoto. Un vuoto che nessuna amante e nessuna causa animalista riescono a colmare. È il vuoto di chi, un giorno, si è visto […]

Robertina

Ho paura, un giorno, di dimenticare la tua voce. Non il tuo sorriso, non i tuoi occhi così vitali, non il tuo caratteraccio a cui tanto ero affezionato. Ho paura di dimenticare la tua voce. Sopraffatto dal dolore di chi non crede in un dopo, di chi può solo incassare l’irrimediabile patimento dell’addio non sapendosi […]

Storia minima del mio quartiere

La fede, in quanto tale, la si ha oppure no. Quella religiosa, poi, solo di rado è frutto di una scelta cosciente, di un’opzione che volontariamente si afferma. Quando ancora non siamo in grado di comprendere e di spiegarci il mondo circostante, quando a stento siamo capaci di esprimerci in qualche forma elementare e consapevole, […]

Victoria

Nella diuturna intermittenza delle luci da discoteca, una giovane ragazza balla al ritmo della musica assordante. Immagine già vista un mucchio di volte, copia in carta carbone di ciò che avviene ovunque. Perché ovunque potremmo essere. Victoria danza sola, una pasticca e un po’ di alcool per compagnia, alla ricerca di un contatto umano che […]

The Nice Guys

Metti la Los Angeles degli anni settanta, libertina e sgangherata, che ha abbandonato le atmosfere ruvide da romanzo chandleriano e in cui la polvere che avvolgeva i tormenti di un Arturo Bandini qualsiasi è stata soppiantata dalla coltre di smog che di giorno impedisce di respirare, una città degli angeli che non è ancora, però, […]

Pericle il nero

Vaga, per le strade di Liegi, Pericle Scalzone. Vaga nel suo meccanico e vuoto presente, senza ricordo alcuno del passato, senza nessun interesse per il futuro. Vaga adempiendo ai rituali di una vita, eseguendo gli ordini del suo boss, feroce abbastanza da sapere che umiliare vale più di qualsiasi intimidazione, vaga alla ricerca di un […]

Sole alto

Un discorso che abbraccia un lungo e sofferto ventennio, tre relazioni innestate all’interno di una vicenda più grande, quella che ha sconvolto la penisola balcanica alla fine del secolo scorso. Scandendone il passo e fotografando delle istantanee quasi casuali quanto significative, Sole alto, del croato Dalibor Matanić, ripercorre così le fasi di questa tragedia, attraverso […]

Nostalgia della luce

Misteri della distribuzione italiana. A distanza di sei anni dalla presentazione fuori concorso a Cannes, arriva sottotraccia in Italia Nostalgia della luce, film del documentarista cileno Patricio Guzmán. Un’opera preziosa che, a partire dagli spazi sconfinati della volta celeste, riflette sulle vicissitudini che hanno angustiato il paese andino. Il deserto di Atacama diventa elemento essenziale […]

Il ponte delle spie

Nel primo film di Spielberg (se si esclude il giovanile Firelight) la trama consisteva banalmente in “Camion insegue macchina”. E funzionava. Se un autore all’esordio dimostra di avere già tale proprietà del mezzo, palesa una cosa semplice semplice: essere bravo, essere un regista vero. Qualità che, se il tuo mestiere lo sai fare davvero, non […]

Il Piano Quinquennale

Fulgido esempio di socialismo reale, la Corea del Nord ha cercato di porre rimedio all’atavico problema che ha attanagliato rivoluzionari di tutte le epoche, e lo ha brillantemente risolto attraverso il Piano Quinquennale delle Chiavate (D.P.R. 1/97). Funziona così: arriva questa raccomandata dal ministero in cui si comunica di chiavare nel tal posto, il tal […]

La serie A a 64 squadre

L’ennesima grottesca estate pallonara è giunta in questi giorni al suo degno epilogo, dovendo fare i conti con la grana ripescaggio in serie B, un sempre più probabile rinvio dei campionati e la paventata ipotesi di allargamento del torneo a 24 squadre, così da scontentare il minor numero possibile di aspiranti ripescate. Per uscire da […]

Derek, come non saremo mai

Se non conoscete Ricky Gervais, avete un problema. E ce l’avete con voi stessi. Autore, regista ed interprete di grande successo, sulla rete britannica Channel Four si è appena conclusa la seconda stagione del suo ultimo lavoro, Derek. Di questa serie tv c’è chi ne ha scritto prima e molto meglio di me, e se […]

Quando c’era Berlinguer

Walter Veltroni, già infausto ispiratore in veste di scrittore di film bruttissimi come La scoperta dell’alba, Piano, solo e Forse Dio è malato, decide di far danni in prima persona e passare dietro la macchina da presa con Quando c’era Berlinguer, agiografia sul santo tanto amato dai nostalgici del Gran Partito. Si tratta di un […]

Holy motors

La sirena di una nave, il risveglio di un uomo, il regista stesso, che nel cuore della notte cerca a tastoni fra le pareti un misterioso varco che porta all’interno di una sala cinematografica. Siamo immediatamente all’interno dello spettacolo. Holy Motors è un film indicibile, nulla o quasi si può e si deve dire su […]

Looking for Ken

Riff Raff rende omaggio a Ken Loach, l’inconsapevole ispiratore del nome di questo piccolo ma combattivo spazio sociale. Doveroso, quasi consequenziale, appare dunque dedicare a lui la prima retrospettiva di quella che auspichiamo essere una lunga e fortunata serie (Looking for Ken, che evoca uno dei suoi più recenti titoli, quel Looking for Eric che […]

Anna Karenina

«Pepè è morto stritulet’ sott’ a nu treno» [“L’uccello migratore” – Steno, 1972] La vita come una danza, avvolgente e sinuosa, l’haute société (per dirla in quel francese al contempo vezzo e ricercato emblema di raffinatezza dell’aristocrazia e dell’alta borghesia moscovita in Anna Karenina) della Russia Imperiale intrappolata coscientemente e (forse) spontaneamente fra palchi, retropalchi, […]

Il re di Vicolo Giudaica

Lo stencil di Ratzinger raffigurato come il re di denari lo conoscevano tutti a Salerno, tutti lo avevano visto almeno una volta, sebbene fosse “nascosto” in un angolo di Vicolo Giudaica. Rappresentava uno dei pochi simboli di una Salerno che non vuole e non sa arrendersi al torpore generale, che pulsa ancora di vitalità, una […]

La sporca combine del Mulino Bianco

Fino a qualche tempo fa sembrava inspiegabile perché il Mulino Bianco avesse scelto lo spagnolo Antonio Banderas come testimonial dei suoi biscotti. Adesso, invece, tutto appare improvvisamente chiaro: l’avevano previsto, lo sapevano, l’hanno sempre saputo. Ma non erano i soli a presagire il “biscotto”: Gianluigi Buffon – un misto tutto italico tra fascismo nostalgico, qualunquismo […]

La guerra fredda del compagno Collovati

L’amico Marazia mi ha riferito che Fulvio Collovati, durante la telecronaca di Polonia-Russia, si riferiva costantemente ai russi chiamandoli “sovietici”. Collovati aveva già i suoi problemi ad accettare che non gli crescessero i baffoni alla Stalin, però il trauma da caduta del muro di Berlino, quello no, non l’ha mai superato. Anni fa, nel tentativo […]

Fantasmi che vengono fuori da un posto qualunque

Non saranno probabilmente come le avevamo sognate le sconfinate distese della Patagonia, e perderanno il loro incanto le danze e le magie degli indios mapuche; non sentiremo nemmeno quel tanfo di sudore degli operai e di bastardi vari arrivati dall’altra parte del mondo, con le loro facce imperfette e sporche di polvere, e le mani […]

Tristezza e solitudine sulla trequarti

Non so che tipo di allenatore sia Carlo Perrone, non ho mai visto le sue squadre giocare. Non so quale sia la sua filosofia di gioco, se sia un tecnico preparato o un incompetente totale. Lo ricordo quando è arrivato a Salerno, tra lo sghignazzare di tanti, presentandosi con la sua aria mesta e vestito […]

L’uomo che si iscrisse nel registro degli indagati

Il comico televisivo tira. Crozza ha addirittura un programma tutto suo e cura anche la copertina di Ballarò, Striscia la notizia è da 25 anni saldamente al proprio posto, programmi come Zelig rendono popolari comici che si spingono poi ad allungare i 3 minuti dei loro sketch che non fanno ridere in sconfortanti (quanto molto […]

Cronache dall’apocalisse

Come una vera signora inglese, sono andato a prendere il tè delle 5 in un bar a via ligea. Nel bagno la tazza del cesso era quadrata, estranea a qualsiasi forma conosciuta di anatomia umana. Parti di questo mondo danno dunque per scontato ed imminente l’avvento di una razza cyborg dal culo quadrato venuta a […]

La passione di Randy “The Ram”

Al cinema si trovano ruoli venuti male, altri che può interpretare chiunque, altri in cui un bravo attore può cambiare le sorti del film da così a così, altri ancora che sono destinati a lasciare un segno negli spettatori, qualunque ne sia l’interprete. Quello di Mickey Rourke in The Wrestler (Darren Aronofsky, 2008) è invece […]

Wild Bunch

Dopo lo showdown più famoso della storia del cinema, gli avvoltoi danzano tra le rovine di Agua Verde sui cadaveri dell’ultimo massacro. È la fine di un mondo: il volto stanco di Deke Thornton è quello dello sconfitto, di chi è condannato a sopravvivere dopo la fine, quando tutto intorno non sono rimasti che solitudine […]

Gli apatici quattro – episodi 2 e 3

Episodio n.2 Il cattivissimo Kollokament minaccia nuovamente l’umanità, questa volta l’unico che può salvare il mondo è Apatico-3. Ore 11. Kollokament si è impadronito di una grossa quantità di uranio impoverito e minaccia di lanciare contemporaneamente bombe atomiche su Parigi, Londra, Giffoni Sei Casali e Mosca se non gli saranno consegnati entro un’ora 10 triliardi […]

Una nuova serie a fumetti

L’idea più o meno è questa: ci sono quattro supereroi, ciascuno con un proprio superpotere. In ogni episodio uno di loro deve sgominare il male, scontrandosi però contro ostacoli che lo pongono dinanzi ad una scelta dolorosissima e non priva di conseguenze per l’umanità. Per esempio: l’arcinemico Kollokament minaccia di radere al suolo una cittadina […]

This must be the place, the solitude, the love and the bildungsroman

Bildungsroman. Bildungsroman è un termine tedesco che vuol dire “romanzo di formazione” e ci tengo a precisare che lo uso esclusivamente per atteggiarmi. This must be the place è una sorta di bildungsroman, semmai tale espressione possa essere adoperata anche per un film; un bildungsroman sui generis, a dirla tutta (sui generis è una locuzione […]

L’estremismo matematico di Venezia

Ha vinto Aleksandr Sokurov, solenne e ieratico come il suo cinema, sereno e un po’ commosso nel ritirare questa statuetta che rappresenta, più che un premio, quasi una metafora, un simbolo della sua intera filmografia. Il film Leone d’oro, Faust, chiude la tetralogia sul potere realizzata dal regista russo, iniziata con Moloch, Taurus e Il […]

M, il mostro di Düsseldorf

Quando nel 1927 esce nelle sale americane The jazz singer di Alan Crosland, primo lungometraggio sonoro della storia, non vi è la certezza che il pubblico riesca immediatamente ad accettare questa contaminazione del cinema, fino a quel momento linguaggio del corpo e delle immagini, ma non del suono e della musica (sebbene spesso nelle sale […]

Cinque o sei spettatori si fanno facile

Mostricosecittà scaturisce innanzitutto dal fascino per l’immaginario fondato sulla complessa figura della Cosa, con le diverse connotazioni assunte negli ultimi due secoli, il suo legame a filo doppio con i mutamenti dei processi produttivi e con le pratiche di consumo, e la densità metaforica di una figura che, di volta in volta, acquisisce lo statuto […]

Favola nera nell’America puritana

Se un personaggio come Harry Powell lo avesse portato sugli schermi Tarantino, le persone si sarebbero strappate le vesti e fatte le seghe per strada. Invece dietro la macchina da presa c’era Charles Laughton, superbo ed inquietante, e La morte corre sul fiume è stato il primo ed ultimo film che gli abbiano fatto fare. […]

Dipende dal lieto fine

L’amico Donato mi ha chiesto di andarci a vedere The Fighter, che però a me pare tanto l’ennesima storia sul pugile americano di talento che incontra sul suo cammino ostacoli insormontabili che, con sacrificio e determinazione, riesce a sormontare e alla fine trionfa, diventa campione del mondo e si fidanza pure seriamente, o comunque ci […]

Cronache cilene

Prendete un attore, un bravo attore o comunque uno che venga considerato tale, adesso prendete una delle sue interpretazioni migliori e sottraetele eventuali musiche di sottofondo, contorsioni registiche, montaggio calzante, dialoghi e tutto il resto. A questo punto vi rimarrà l’attore in questione, con una camera fissa puntata su di lui, che prova a mostrarvi […]

Malafemmina

Aveva quattordici anni Maria Luisa Mangini, in arte Dorian Gray, quando debuttò nel teatro di rivista, e ne aveva solamente venti quando, dopo i primi film a fianco di attori del calibro di Walter Chiari ed Aldo Fabrizi, divenne celebre al grande pubblico con la fortunata commedia Totò, lascia o raddoppia? e soprattutto interpretando la […]

Le caramelle di Mentana

L’anno che ci siamo lasciati alle spalle si è concluso con la buona notizia della mancata estradizione di Cesare Battisti dal Brasile, ovviamente accolta da un coro unanime di critiche in Italia. Nonostante abbia provato a disinteressarmi delle sciocchezze dei soliti noti, non sono riuscito a sfuggire agli sproloqui di Enrico Mentana, non so se […]

L’attesa piega degli eventi (seconda parte)

(segue da L’attesa piega degli eventi – prima parte) Il Daspo, ovvero il divieto di accedere alle manifestazioni sportive, è un provvedimento preventivo che viene emesso dal questore non in seguito ad una condanna, ma sulla base di una semplice denuncia (inoltre, nel caso venga accolto il ricorso contro l’ordinanza di convalida del PM, il […]

10 vittorie, 6 pareggi, 25 sconfitte

Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi. Attaccanti alla deriva nel bel mezzo dell’area di rigore, e ho visto calciatori venire dall’est europa e da uno sport che non era il calcio. Io ho visto allenatori improbabili, prestanomi a vario titolo e grado, giocatori tristi venuti a racimolare gli ultimi quattrini […]

L’attesa piega degli eventi (prima parte)

In seguito agli scontri di martedì scorso a Roma, ieri il sottosegretario all’Interno Alfredo Mantovano ha proposto di “estendere alle manifestazioni pubbliche, con tutti gli adattamenti del caso, un istituto che sta dando ottima prova di sé per le manifestazioni sportive: il cosiddetto Daspo”. Le prove generali si potevano ormai già ritenere concluse, era solo […]

Il segreto dei suoi occhi

Chiariamo un’altra cosa: non è assolutamente detto che nelle mostre cinematografiche vinca uno tra i migliori film in concorso, figuriamoci poi cosa può accadere per le assegnazioni dei Premi Oscar, visto che rispondono anche a logiche differenti. Quest’anno, ad esempio, il film più premiato è stato il sopravvalutatissimo The Hurt Locker con 6 statuette, tra […]